CHIOGGIA

In una posizione singolare tra mare e laguna, all'estremità meridionale della Laguna di Venezia, si trova Chioggia: una città molto caratteristica che vanta del riconoscimento straordinario dell’UNESCO come patrimonio mondiale dell’umanità, nel 1987, per la particolarità del paesaggio. Chioggia, già capitale del sale nel medioevo e seconda città del Dogado della Repubblica Serenissima, vanta anche del titolo di “Città d’arte”.

Il centro storico di Chioggia presente una particolare pianta urbana dalla forma a spina di pesce, una particolarità molto citata da studiosi e scrittori. Le linee verticali della piazza e dei canali si intersecano con le calli orizzontali, una struttura che richiama il mestiere tipico della città: la pesca.

I canali che solcano Chioggia e su cui si affacciano palazzi in stile veneziano sono tre, quello centrale è Canal Vena attraversato da 9 ponti, tra cui il celebre Ponte di Vigo. Nel centro storico si possono trovare chiese, palazzi e musei di varie epoche e stili, insomma Chioggia può considerarsi un vero e proprio scrigno di opere d’arte.

Anche Chioggia, come tante altre città di antica origine, trova le sue radici nella leggenda. Si dice infatti che sia stata fondata da Clodio, un reduce della guerra di Troia, che insieme ad alcuni compagni approdò nella penisola italica.

Altri riferimenti toponomastici di nomi di origine antica come Lusenzo, Perottolo, Bebe, Evrone, alimentarono invece la credenza di un insediamento pelasgico risalente al 2000 a.C. da parte di genti provenienti dalla Tessaglia.

Un’altra leggenda su Chioggia è legata all'antica cultura popolare dei pescatori. Si pensava infatti ad un’antica Chioggia sommersa, sprofondata a circa un miglio e mezzo dalla costa, una sorta di Atlantide. Questa idea si riferiva ad una zona precisa, oggi zona di tutela biologica, conosciuta con il nome di Tegnùe, ovvero un fondale formato da affioramenti rocciosi di carattere organico dove spesso i pescatori perdevano le loro reti, trattenute da ostacoli che si pensavano "misteriosi".

PUNTI DI INTERESSE

Ponte di Vigo
Chiesa di San Domenico
Chiesa di Sant'Andrea e Torre dell'orologio
Pescheria
Riva Vena
Chiesa dei Filippini
Chiesa di San Giacomo
Chiesa della SS. Trinità
Museo di Zoologia Adriatica G. Olivi
Cattedrale Santa Maria Assunta
Porta Garibaldi
Museo Civico della Laguna Sud San Francesco fuori le mura
Museo Diocesano d'Arte Sacra